Sensi – il Tatto

Tatto (sensazione della pelle) – anche se riceviamo circa l’1,5% delle impressioni sensoriali attraverso la pelle, questo senso gioca un ruolo chiave nello specifico “sistema di allerta del corpo”. Il filosofo John Locke ha sottolineato che è il tatto che gioca un ruolo chiave tra i sensi, nonostante la prevalenza della vista e dell’udito nella percezione degli stimoli. Vale la pena notare che questo ha determinato il riconoscimento da parte di Aristotele della vista e dell’udito come sensi superiori, in contrasto con il tatto, l’olfatto e il gusto, considerati da lui come sensi inferiori, poiché forniscono informazioni importanti attraverso la sensazione del dolore. “La mancanza di vista o udito può essere compensata, almeno in una certa misura, mentre la compensazione del senso del tatto è praticamente impossibile. “Ciò è dovuto al fatto che il senso del tatto fornisce informazioni sugli ostacoli fisici nel mondo esterno: “si può vedere o sentire, odorare o gustare (cioè un ostacolo esterno – nota dell’autore), ma solo il tatto avverte che deve essere evitato”.

Categorie: