Dall’8 al 12 ottobre, presso il Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, l’attività di LTTA (Learning, Teaching and Training Activities) del progetto ENGAGE riunirà a Livorno i 21 rappresentanti della partnership provenienti da Romania, Polonia, Grecia, Cipro, Portogallo, oltre a PLIS, per lavorare sui contenuti formativi di una piattaforma virtuale che stiamo costruendo insieme. La piattaforma verrà inizialmente utilizzata per diagnosticare le carenze di competenze dei giovani adulti disoccupati e quindi stabilire quali sono le competenze chiave future che possono offrire loro opportunità di lavoro e infine sviluppare tali competenze. Particolare importanza è data alle competenze chiave e alle abilità interpersonali (soft skills) che possono migliorare le loro prospettive di lavoro. Su questa base verrà quindi sviluppato un portale per accordare il bisogno di competenze specifiche da parte dei giovani adulti e la richiesta di tali competenze da parte dei datori di lavoro.

Ad ogni partner, in vista di questa settimana di lavoro a Livorno, è stato assegnato il compito di sviluppare contenuti approfonditi nelle 8 aree che andranno a formare i contenuti della piattaforma virtuale, le competenze chiave che permetteranno ai nostri giovani con bassi livelli delle stesse di aumentare il loro potenziale. Creatività, Empatia / Intelligenza emotiva, Mentalità innovativa / Pensiero logico; Osservazione / Percezione, Apertura mentale, Motivazione / Capacità di prendere l’iniziativa / Lavoro di gruppo: sono le 8 aree considerate fondamentali in tal senso e  al Museo i partner si scambieranno i risultati del lavoro svolto: quiz diagnostici per testare i livelli di competenza dei giovani, elaborati specifici di approfondimento per studiare, test di verifica dell’apprendimento, giochi interattivi per comprendere e sviluppare abilità mancanti, divertenti meme. Come buona pratica del territorio verrà illustrato il portale web IDOL in uso presso i Centri per l’impiego della Regione Toscana per l’incontro domanda / offerta di lavoro tra i disoccupati e le imprese locali.

Categorie: News